Gdf sequestra mezzo quintale di khat

Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Trento ha sequestrato mezzo quintale di khat. La cosiddetta "droga dei poveri" era stata inviata da Addis Abeba, in Etiopia ad un cinquantasettenne incensurato altoatesino di Bressanone. La droga era stata intercettata dalla Guardia di finanza all'aeroporto di Malpensa. Le fiamme gialle, dopo aver appurato, con l'aiuto dei colleghi della compagnia di Bressanone, che il destinatario dei pacchi era all'oscuro del loro reale contenuto, hanno scoperto che i committenti gli avevano fissato un incontro, nei pressi di un bar di Bressanone per accordarsi sul ritiro della merce. All'appuntamento, però, si sono presentati anche i finanzieri, che hanno identificato e fermato i responsabili, A.J. di 33 anni e A.A. di 39 anni, entrambi di origini somale, residenti in Tirolo e sequestrato i 55,3 kg. di khat destinati oltreconfine. I due hanno già patteggiato e sono stati condannati a due anni di reclusione per traffico di stupefacenti.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Trentino
  2. alto adige
  3. Questure Polizia di Stato
  4. Trentino

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Postal

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...